Alma Mater

Chiudi

di Yuval Avital, in dialogo con Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, Installazione luminosa di Enzo Catellani

Dall’8 luglio al 29 agosto 2015 la Cattedrale della Fabbrica del Vapore di Milano ospita un evento artistico unico nel suo genere: Alma Mater, la nuova imponente creazione multimediale di Yuval Avital, in dialogo con un’inedita versione de Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto e un’installazione luminosa di Enzo Catellani.

Enzo Catellani illumina con una creazione site-specific gli ambienti di Alma Mater, un’opera di Yuval Avital trasversale, elaborata e dal forte impatto sensoriale, dedicata alla figura femminile come fulcro degli equilibri naturali, dalla mater familias alla Madre Terra. Un quadro allegorico di 1200 metri quadri a metà tra installazione e performance, straordinario connubio di eccellenze creative.

Per l’occasione, Enzo Catellani ha ideato un’installazione con dischi rivestiti in foglia d’oro, in differenti dimensioni e disposti a diverse altezze, che prendono vita grazie ai magici riflessi di piccole fonti di luce LED. L’effetto è straordinario e mistico, la luce calda e avvolgente, come impalpabile nebbia dorata. I dischi, tra gli 80 e i 170 cm di diametro, sono poi sospesi sull’inconfondibile segno grafico del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, riconfigurazione del simbolo dell’infinito, qui realizzato in terra contadina lombarda, e rappresentazione di un grembo entro il quale i due cerchi laterali, la natura e l’artificio, si incontrano e coesistono.

Come trait d’union alla forza evocativa delle due immagini, la potenza della partitura sonora ideata da Yuval Avital, una foresta di 140 altoparlanti in pietra e terracotta da cui si diffondono voci di nonne di tutto il mondo, intrecciate a suoni della natura: favole, nenie, canti tradizionali, sussurri e preghiere, che si intessono a vibrazioni sismiche, boati di vulcani, suoni di abissi e gorgoglii di gocce d’acqua.
Suggestioni ora viscerali, ora più delicate, insomma, proprio come il movimento morbido delle leggendarie étoile del Teatro alla Scala, video proiettate in apparizioni eteree, o la presenza delle merlettaie di Cantù, che attraverso l’opera tessono fili di candido pizzo.

Alma Mater, catalizzatore di altri eventi tra cui i Dialoghi, serate con protagonisti performers e artisti internazionali scelti da Avital, è stato prodotto da Maga Global Arts in collaborazione con Comune di Milano, Fabbrica del Vapore, Cittadellarte – Fondazione Pistoletto e Architettura Sonora. Col patrocinio di Expo 2015 e Regione Lombardia, Alma Mater è parte del palinsesto di Expo in Città.

Alma Mater, di Yuval Avital, in dialogo con Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto
Installazione luminosa di Enzo catellani.

Press office: Cavalleri Comunicazione – info@cavalleri.com