Unità di misura
Catellani&Smith:

Unità di misura

[1] / Unità di misura
  • Ampere (A)

    Unità base del Sistema Internazionale, misura l’intensità della corrente elettrica. Il dato si ottiene dal rapporto tra wattaggio e voltaggio (A = W/V).

  • Candela (cd)

    Unità base del Sistema Internazionale, esprime l’intensità luminosa, cioè la concentrazione/potenza di luce emessa in una specifica direzione su angolo solido (steradiante). Tale grandezza è indipendente dalla distanza alla quale viene misurata. Le candele si calcolano dai lumen secondo la seguente formula: 1 lm/ sr (lumen su steradiante) = 1 cd. Solitamente l’intensità luminosa delle lampadine dicroiche è indicata in candele proprio perché direzionata in un determinato cono di luce.

  • Hertz (Hz)

    Unità di misura della frequenza elettrica; indica quante volte un evento accade nel lasso di tempo di un secondo.

  • Kelvin (K)

    Unità del Sistema Internazionale per la misurazione della temperatura; in illuminotecnica si riferisce alla tonalità di colore della luce emessa. I LED da noi utilizzati sono principalmente warm white (2.700 °K di media).

  • Lumen (lm)

    Unità di misura che corrisponde all’equivalente fotometrico del watt. Si riferisce al flusso luminoso (ovvero la quantità di energia luminosa emessa da una sorgente) visibile dall’occhio umano. In generale ci che relaziona l’intensità con il flusso (candele con lumen) è l’angolo di emissione della luce. Per calcolare la conversione lumen/candele, bisogna convertire l angolo di radiazione del fascio (fornito dal costruttore in gradi) in un angolo solido (che ha come unità di misura gli steradianti). Cos facendo possiamo calcolare, ad esempio, che un LED con una intensità di 2.4 cd e angolo di diffusione pari a 120 presenterà un flusso di circa 7,5 lm.

  • Lux (lx)

    Unità di misura dell’illuminamento del flusso luminoso (lumen) per unità d’area. Indica cioè il flusso visibile (lumen) su metro quadrato ad una determinata distanza. Maggiore la distanza tra sorgente e superficie, minori sono i lux rilevati.

  • Volt (V)

    Unità derivata del Sistema internazionale per la misura della differenza di potenziale; si riferisce solitamente alla tensione elettrica dell’impianto (230V, 110V, 12V, 24V) o alla tensione di alimentazione delle fonti luminose.

  • Watt (W)

    Unità di misura del Sistema internazionale riferita alla potenza elettrica (W V A), quindi all’effettivo consumo. Ad esempio: una scheda LED con tensione di 2,85 volt alimentata a 350 mA consuma circa 1W.